Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Luigi De Nardo è Ricercatore presso il Politecnico di Milano  Dipartimento di Chimica , Materiali e Ingegneria Chimica  "G. Natta " dal 2007. Ha iniziato la sua attività di ricerca presso il Laboratorio di Biomateriali del Politecnico di Milano e il Laboratorio di Innovazione e analisi delle Bioperformance, Ecole Polytechnique di Montreal (QC , CA ) nel 2003. Ha focalizzato i suoi studi su di materiali funzionali per applicazioni biomediche , in particolare di polimeri a memoria di forma ( SMP ) . Le ricerche su tale classe di materiali sono stati dedicati a valutare le principali proprietà  chimico- fisica , termo -meccaniche e biologiche e le loro possibili applicazioni nella progettazione di dispositivi biomedicali. Nel corso del tempo, Luigi De Nardo ha diversificato i propri interessi scientifici e stabilito collaborazioni con gruppi di lavoro nel campo dei materiali polimerici e metallici per la Bioingegneria e altre applicazioni industriali . Più recentemente ha iniziato ad affrontare i suoi studi sulla superficie e proprietà del materiale di interfaccia e sulla modificazione superficiale mediante diverse tecnologie, per incoraggiare risposte specifiche sui tessuti e sistemi biologici, tra cui: ( i) Studio di poliuretani funzionalizzati , per stabilire stabile interazioni con eparina e la sua capacità nel prevenire la colonizzazione batterica, (ii ) Deposizione di Ca / P e matrici ibridi organici / inorganici su substrati metallici tramite polarizzazione catodica , per migliorare i processi di osteointegrazione e al rilascio di farmaco dal dispositivo , per eviti colonizzazione batterica; ( iii ) la modifica superficiale da sol-gel metallici e polimerici, per diminuire la colonizzazione batterica da processi basati sulla catalisi eterogenea fotoattivata. Sono state condotte queste ricerche in collaborazione con centri di ricerca in progetti di ricerca nazionali e internazionali. In particolare , Luigi De Nardo ha collaborazioni scientifiche con il California Institute of Technology ( Prof. C. Daraio , attualmente ETH Zurich) , Ecole Polytechnique de Montréal ( Prof. L' H Yahia ) , Università di Ottawa ( F. Variola ) , CNR canadese ( LP Lefebvre ) e con diversi gruppi di ricerca universitari italiani .