I semestre | II anno

Docente: Matteo Pirola

Fare lo storico è fare un progetto. - ha affermato Joseph Rykwert - Attraverso le domande che pone al suo materiale, cioè il passato, lo storico deve costruirsi un racconto. Non esiste una storia che non sia racconto. L'essenziale del racconto è la selezione. Il nostro progetto si costruisce su una rete di racconti, una selezione di storie dove l' architettura e il design sono connessi a una pluralità di interessi: arte, moda, costume, poesia, letteratura, fotografia, cinema, declinati secondo il punto di vista progettuale.

L'intreccio di tali ambiti, a volte felice, a volte controverso, di certo mai banale, si compie nelle città, considerate come il contenitore di manufatti e processi che costituiscono l'oggetto del nostro studio.
Nelle città si incontrano uomini, idee, edifici, oggetti, ornamenti, opere d'arte che ci aiutano a conoscere le diverse stagioni della storia, dal Rinascimento alla contemporaneità. Non si può, infatti, capire il presente se non si conosce il passato, e per questa ragione la storia rappresenta uno strumento indispensabile per il progetto. Album e book of reference di forme, ornamenti e stili ma anche, e soprattutto, come prototipo di un catalogo evoluzionistico che supporta il progettista con soluzioni esemplari a problematiche contemporanee. Ogni lezione sara' dedicata a una città, considerata come rappresentativa di una stagione culturale, la Firenze medicea, la Vienna della Secessione, la Milano degli anni Sessanta, la Pechino delle Olimpiadi- oppure di un arco temporale esteso, la Roma di Adriano e Renzo Piano, la Parigi di Luigi XV e Jean Nouvel, la Chicago del Great Fire e di SOM, la Londra di John Nash e Norman Foster, la Barcellona di Gaudi e Mies van der Rohe, dove la storia moderna si intreccia con quella contemporanea.Obiettivo del corso è indagare la storia dell'architettura e del design, per comprendere le trame del contemporaneo, con particolare attenzione allo spazio -urbano e domestico- dove lo studio del contesto diviene strumento di conoscenza e di progetto. Le città visitate saranno Firenze_ Venezia_ Roma_ Parigi_ Londra_ Chicago_ New York_ Vienna_ Madrid_ Berlino_ Milano_ Barcellona_ Shangai_ Dubai.

 

Bibliografia/Bibliography

 

Cappellieri A., The Italian way: tra artigianato e tecnologia, Marsilio, Venezia 2011
De Fusco R., Mille anni di architettura in Europa, Laterza Editori, Roma.Bari 2001
Vercelloni M. , Breve storia del Design, Carocci, Milano 2008